Una storia iniziata ieri…

Ieri una persona che ammiro tantissimo nel lavoro che fa e nella sua semplicità mi ha proposto di partecipare ad un contest che parla del dolce del cuore.
Combinazione mentre Lei pubblicava questo io pubblicavo il mio Plumcake con yogurt e mele.
Quindi ho deciso di partecipare con la ricetta di ieri ma di aggiungere, anzi raccontare meglio, perchè questa torta è del CUORE.

La mia nonna era una persona piccolina, sempre in cucina oppure a fare la maglia sul suo divano. Abitava a Milano città qaundo io e mia sorella eravamo piccoline e per venire a trovarci faceva sempre la stara con i mezzi pubblici e durante l’inverno appena varcava la soglia della nostra porta io le scaldavo le sue mani da nonna. Quelle mani piccole e consumate dai mille lavori che ha sempre fatto in vita sua.
Appena si è trasferita vicino a noi, nel palazzo di fianco, il sabato sera ogni tanto andavo da lei a farle compagnia e dormire con lei mi piaceva un sacco, lei sempre nella sua stessa posiszione per tutta la notte immobile…donna discreta come sempre.
Lei che appena arrivata febbraio si faceva le chiacchere e la rotellina dentata la volevo io.
Lei che faceva dei ravioli favolosi per un esercito.
Lei che ci coccolava.
Lei che ci preparava le patate tagliate sottilissime con il rosmarino in padella
Lei che preparava quella torta di mele…

Poi la testa ha iniziato a fare i capricci e queste cose non le ha più fatte, la casa non profumava più di mele e Lei non era più la vera Lei.

Forse ho aperto qeusto blog grazie a Lei.
Lei che mi manca tantissimo.

Domenica avevo voglia di ricordare e di pensare.

Ecco come è nata questa torta ed ecco perchè è un Dolce del Cuore

Con questa ricetta partecipo al contest di Imma di Dolci a go go i “dolci del cuore”

You Might Also Like

19 Comments

  • Reply
    Dolci a gogo
    12 febbraio 2014 at 8:36

    Tesoro sono commossa le tue parole mi hanno ricordato anche la mia di nonna e quando ho pensato a questo contest anche lei mi è tornata in mente con i suoi dolci fatti per noi nipoti con tanto amore e cara Giulia hai centrato in pieno il senso del mio contest,grazieeeeee!!
    Un bacione e corro ad inserire la ricetta!!!
    Imma

  • Reply
    Memole
    12 febbraio 2014 at 9:15

    Bellissimo post…non ci sono altre parole!!!

  • Reply
    Mila
    12 febbraio 2014 at 9:54

    Sono andata la settimana scorsa a trovare la mia nonna (96) e si è messa a piangere appena mi ha vista…ha pochi momenti di lucidità, ma vedere quelle lacrime mi hanno fatto capire che le cose importanti non gliele porterà via la vecchiaia!!!!
    Adoro i dolci con le mele….
    Un saluto rigato dalle lacrime che certi ricordi mi fanno scendere!!!!

  • Reply
    Chiara Setti
    12 febbraio 2014 at 10:00

    che dolcezza! <3 <3

  • Reply
    Chiarapassion
    12 febbraio 2014 at 10:55

    Sento le tue parole vicinissimo, mi hai ricordato la mia nonna e il suo amore infinito.

  • Reply
    Luna B
    12 febbraio 2014 at 11:54

    Quanto sei stata dolce a scrivere questo post e a fare questa delizia per lei, io purtroppo non ho avuto la fortuna di avere accanto nonne e nonni perchè sono tutti morti/e quando io e mia sorella eravamo piccine per cui nemmeno i nostri genitori se li sono potuti godere 🙁

  • Reply
    Claudia
    12 febbraio 2014 at 15:56

    Che dolc sei.. Vorrei avere anche io questi bei ricordi di mia nonna.. ma quella "buona" è morta prima che io nascessi.. Un abbraccio

  • Reply
    Lara
    12 febbraio 2014 at 20:46

    Un post dolcissimo, come la tua torta. Evviva le nonne! Baci!

  • Reply
    sandra pilacchi
    13 febbraio 2014 at 10:47

    le nonne sono una categoria a parte, bisognerebbe inventarle se non ci fossero.
    la mia (l'unica che ho avuto la fortuna di conoscere di tutti e 4 i nonni) è morta ormai da 18 anni e ancora la rimpiango… bella il tuo ricordo Giulia, struggente!
    e bello il plumcake… un dolce speciale!
    baci
    Sandra

  • Reply
    Sara Drilli
    13 febbraio 2014 at 11:29

    Quanto amore Giulietta…quanto amore……..

  • Reply
    Dolcemeringa Ombretta
    13 febbraio 2014 at 19:55

    Amica cara un post stupendo e dove mi rivedo.. Anche mia nonna stava in cucina e la cosa che faceva meglio era la pasta fatta in casa e anche io la tagliavo con la rotellina… Bei e dolci ricordi ci accompagnano:) il plumcake e' davvero una coccola e fatto con l amore del ricordo.
    Ti abbraccio stretta <3

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    18 febbraio 2014 at 10:05

    Che dolce ricordo! Anche io ho sempre vivo il ricordo delle mie nonne e adoro preparare i loro piatti! Aiuta a sentirle vicine!
    Come dev'essere soffice questo cake! 🙂

  • Reply
    Federica
    18 febbraio 2014 at 11:38

    mi hai fatto emozionare con questo dolcissimo ricordo.A distanza di tanti tanti anni, la mia nonna mi manca sempre tantissimo. Speciale il tuo plum cake, doppiamente speciale per tutto il suo carico emotivo. Un bacio, buon pomeriggio

  • Reply
    terry giannotta
    18 febbraio 2014 at 14:15

    Le tue parole mi hanno colpito tantissimo, mi hanno ricordato la mia suocerina, che è morta da poco ed era ammalata di Alzahimer … Anche io ho sempre vivo il ricordo delle mie nonne, una in particolare da cui ho preso la passione della cucina e, sopratutto, degli impasti. Bellissimo il tuo dolce, brava

  • Reply
    Lauradv
    18 febbraio 2014 at 14:38

    Bellissime parole! Ne so qualcosa dell'Alzheimer l'aveva mio papà, che è mancato 15 gg fa, in uno stato molto avanzato… però una cosa non ha mai perso: l'appetito! E' rimasto una buona forchetta sino all'ultimo. Non ci riconosceva più ma la zuppa inglese che gli preparavo l'ha riconosciuta sempre, sempre, sempre!

  • Reply
    elenuccia
    20 febbraio 2014 at 12:15

    Che bel post, mi hai fatto ricordare mia nonna e mi e' venuta la pelle d'oca. Devi averle voluto davvero tanto bene

  • Reply
    Valeria Della Fina
    20 febbraio 2014 at 13:19

    Mi piace molto il tuo plumcake, sembra morbidissimo 🙂
    Mi sono iscritta ai tuoi lettori fissi, ti aspetto anche da me se ti va 🙂
    Un bacio 🙂

  • Reply
    Scamorza Bianca
    24 febbraio 2014 at 13:15

    MI sono commossa…. grazie per questo bel post!

  • Reply
    monica
    4 marzo 2014 at 13:54

    grazie per queste belle emozioni, che mi hanno riportata all'infanzia con i miei nonni…. e anch'io avevo una nonna timida e piccolina, che passava il suo tempo fra pentole e ferri da maglia, e mi ha amata come di più penso non avrebbe potuto….

  • Leave a Reply